Riferimento

Linee‑guida per la richiesta di consulenze specialistiche

In caso di lesioni sospette, il paziente dovrebbe essere inviato all’attenzione di uno specialista di medicina orale e dovrebbe essere preventivamente avvisato circa la procedura bioptica in anestesia locale che probabilmente sarà effettuata sulla mucosa orale.

Per ridurre la paura e l’ansia del paziente, l’odontoiatra dovrebbe essere educato ad utilizzare parole idonee atte a descrivere con molta serenità e competenza ciò che ha valutato nello screening e chiarire bene il percorso che dovrà essere affrontato per avere una diagnosi attraverso la consulenza di uno specialista.

Le consulenze dovrebbero essere classificate come “non‑urgenti” ed urgenti. Le lesioni e le condizioni precancerose che devono essere sottoposte a consulenza specialistica includono la leucoplachia, la eritroplachia, la leuco‑eritroplachia, la fibrosi sottomucosa, il lichen planus, ilo lupus eritematoso discoide e la cheratosi attinica.

Ovviamente se il sospetto clinico è una lesione francamente cancerosa deve essere segnata come “urgente” con una richiesta di consulenza entro le 2 settimane. La consulenza richiesta in urgenza per i sospetti di carcinoma orale può salvare la vita del paziente.

Questa è la fine di ciò Riferimento, seleziona il modulo successivo per continuare attraverso la guida.

Modulo successivo: Riassunto